Vai direttamente ai contenuti della pagina

seguici su:

Progetti nazionali

 

Per far fronte ad una crisi occupazionale senza precedenti, il Ministero del Lavoro ha messo in campo ingenti risorse e azioni innovative.

Con il Decreto legge 76/2013, il Governo ha stanziato 794 milioni di euro, per il triennio 2013-2015, al fine di incentivare l'assunzione a tempo indeterminato di giovani tra i 18 e i 29 anni, sono state stanziate ingenti risorse per promuovere i tirocini, l'autoimprenditorialità, il lavoro per le persone con disabilità.

Il Governo si è inoltre impegnato a rafforzare le istituzioni del mercato del lavoro e a riformare il collocamento, a estendere i fondi di garanzia, ad aumentare gli incentivi agli investimenti di capitale e a procedere al pagamento dei debiti pregressi della pubblica amministrazione per aumentare la liquidità delle imprese e consentire loro un ampliamento degli organici.

Sul fronte dell'incrocio domanda-offerta di lavoro, il portale del Ministero, Cliclavoro, mette in relazione cittadini, aziende e operatori (pubblici e privati) per facilitare l'intermediazione e semplificare gli adempimenti burocratici e legislativi. Il sito pubblica centinaia di offerte di lavoro e, previo inserimento del curriculum, dà l'opportunità di candidarvisi o di essere selezionati dalle imprese registrate.

Il Ministero finanzia inoltre decine di progetti realizzati dalla sua Agenzia tecnica, Italia Lavoro, nel campo della formazione, dell'inclusione sociale e lavorativa e dell'apprendistato.

Queste le aree di intervento: