Vai direttamente ai contenuti della pagina

seguici su:

Tutela dei diritti sindacali

 

Il diritto sindacale è la facoltà di aderire a un'organizzazione sindacale al fine di tutelare le libertà fondamentali all'interno del luogo di lavoro.

Il diritto sindacale è consolidato da alcune norme dello Statuto dei lavoratori a cui è stato affidato il compito di rendere effettivo ed esigibile il principio di libertà sindacale. Tale diritto si esercita attraverso le organizzazioni sindacali, il contratto collettivo di lavoro, lo sciopero.

L'organizzazione sindacale comprende tutti quei soggetti che in totale libertà decidono di aderire ad un determinato sindacato per farsi rappresentare. I sindacati maggiormente rappresentativi dei lavoratori sono la CGIL (Confederazione generale italiana lavoratori), la CISL (Confederazione italiana sindacati dei lavoratori) e la UIL (Unione italiana lavoratori). Una delle funzioni fondamentali di tali associazioni è la trattativa con i rappresentanti dei datori di lavoro sui contratti collettivi di categoria in occasione del rinnovo. In generale, il loro compito è quello di rappresentare le categorie dei lavoratori nella difesa dei loro interessi all'interno dei luoghi di lavoro.

I sindacati nell'ordinamento italiano sono associazioni di privati che possono ottenere dallo Stato il riconoscimento legale e la conseguente personalità giuridica per rappresentare e tutelare i lavoratori e i datori di lavoro delle varie categorie produttive.

Lo sciopero consiste nell'astensione collettiva dal lavoro da parte dei lavoratori. Si ricorre allo sciopero per convincere la controparte ad accettare rivendicazioni in ordine al salario, all'orario, alle condizioni di lavoro oppure per sensibilizzare l'opinione pubblica e i pubblici poteri al fine di rinnovare i contratti collettivi dei singoli settori scaduti da tempo.

Il contratto collettivo nazionale di lavoro (CCNL) è un tipo di contratto di lavoro stipulato a livello nazionale con cui le organizzazioni rappresentative dei lavoratori e le associazioni dei datori di lavoro definiscono congiuntamente la disciplina dei rapporti individuali di lavoro ( parte normativa) e alcuni aspetti dei loro rapporti reciproci (parte obbligatoria).

Approfondimenti

Studio del movimento sindacale e sua evoluzione, rilevazione ed elaborazione dei dati relativi alle Organizzazioni sindacali nazionali dei lavoratori e dei datori di lavoro nel settore privato, tutela dei diritti sindacali del lavoratore in azienda.

La Divisione IV della Direzione  Generale della Tutela delle Condizioni di Lavoro e delle Relazioni Industriali raccoglie gli elementi di giudizio, in ordine alla rappresentatività sindacale, soprattutto al fine di supportare le Pubbliche Amministrazioni preposte, nella nomina dei rappresentanti sindacali in organismi collegiali pubblici. Presso la stessa è organizzato lo schedario delle Organizzazioni sindacali del settore privato.
 
La Divisione VII della medesima Direzione esprime pareri in merito all'applicazione e all'interpretazione delle norme dello Statuto dei lavoratori (Legge 300/70) e decide i ricorsi presentati ai sensi degli articoli 4 (impianti audiovisivi nei luoghi di lavoro) e 6 (visite personali di controllo dello Statuto dei lavoratori).

Procedimento amministrativo: Ricorso gerarchico ai sensi dell'art. 4, quarto comma, L. n. 300/1970  - ad istanza di parte.

Procedimento amministrativo: Ricorso gerarchico ai sensi dell'art. 6, quarto comma, della L. n. 300/1970 - ad istanza di parte.