seguici su:

Collocamento dello spettacolo

Per lavorare nel settore dello spettacolo non occorre più essere iscritti alla Lista unica nazionale dello spettacolo, che è stata soppressa dall' articolo 39, comma 10, lettera d), lettera g) e lettera h) del Decreto Legge 112/2008.
Sino al 24 giugno 2008, data di entrata in vigore di tale decreto - convertito in legge 133/2008- i lavoratori dello spettacolo godevano di una speciale disciplina sul collocamento, prevista dal D.P.R. n.2053/1963, dalla Legge n.8 del 08/01/1979 e dal D.P.R. n.179 del 21/01/1981.
Essendo state abrogate nel 2008 tali norme, anche per i lavoratori dello spettacolo trova applicazione la normativa generale sul collocamento, ed in particolare per la comunicazione di assunzione (art.1 comma 7 settembre 2007 1180, legge 296/2006).

Le comunicazioni obbligatorie di assunzione, trasformazione e cessazione dei rapporti di lavoro devono essere effettuate per via telematica al Centro per l'impiego; tali comunicazioni sono valide, per effetto della cosiddetta pluriefficacia della comunicazione, anche ai fini dell'assolvimento dell'obbligo di denuncia di occupazione del lavoratore; viene pertanto meno l'obbligo di presentare tale denuncia all' ENPALS ( ora INPS).
La Direzione generale per le politiche dei servizi per il lavoro è competente al rilascio dei nulla osta al lavoro subordinato in favore dei cittadini extra-comunitari da occuparsi nel settore dello spettacolo, con le qualifiche elencate tra “i casi particolari” alle lett. 1), m), n) ed o) dall’art.27 del D.L.vo 286/98. I nulla osta al lavoro subordinato, rilasciati per esigenze connesse alla realizzazione e produzione di spettacoli, sono al di fuori dei previsti flussi programmati.

- Lavoro subordinato cittadini extra-comunitari settore spettacolo

La Direzione generale per le politiche dei servizi per il lavoro è, inoltre, competente per ricevere le dichiarazioni di responsabilità, ai fini del rilascio del visto d’ingresso, per i lavoratori autonomi extra-comunitari del settore dei Circhi / Spettacoli viaggianti.
(vedi fac-simile di comunicazione: Lavoro autonomo presso circhi/spettacoli viaggianti)


18 giugno 2009
Circolare n. 22 del 17 giugno 2009

Pubblicata la Circolare n. 22 del 17 giugno 2009 relativa su quanto previsto all’art. 39, comma 10, lett. d), g) e h) del decreto-legge n. 112 del 25 giugno 2008, convertito con modificazioni nelle legge 6 agosto 2008, n. 133, relativamente alle disposizioni in vigore sulla comunicazione obbligatoria. Nella circolare viene ribadito che la disciplina dei rapporti di lavoro del settore dello spettacolo è quella prevista per tutti i rapporti di lavoro; quindi è necessario applicare integralmente anche in tale settore le disposizioni sulla comunicazione obbligatoria. In particolare deve essere utilizzato il modello UNILAV per le assunzioni, le proroghe, le trasformazioni, il distacco, il trasferimento e la cessazione del rapporto.

8 ottobre 2008
Circolare n. 25 del 7 ottobre 2008

Pubblicata la Circolare n. 25 del 7 ottobre 2008 relativa all’applicazione dell’art. 39, comma 10, lett. d), g) e h) del decreto-legge n. 112 del 25 giugno 2008, convertito con modificazioni nelle legge 6 agosto 2008, n. 133, che abroga la normativa relativa alla lista e all’elenco speciale provvisorio per il personale artistico e tecnico. Nella circolare vengono altresì ribadite le procedure di assunzione per i lavoratori extra UE dello spettacolo, indicate dalla circolare 34/2006.

27 febbraio 2007
Circolare n. 2 del 27 Febbraio 2007

Pubblicata la circolare n. 2 del 27/02/2007 relativa alle procedure per i lavoratori della Romania e della Bulgaria, ai quali si prevede la completa liberalizzazione dell’accesso al lavoro subordinato nel settore dello spettacolo.
A seguito dell’ingresso nell’Unione Europea della Romania e della Bulgaria, dal 1 gennaio 2007, in analogia a quanto fissato dai Ministeri dell’Interno e della Solidarietà sociale, si prevede la completa liberalizzazione dell’accesso al lavoro subordinato per i lavoratori rumeni e bulgari del settore dello spettacolo.
I datori di lavoro che intendano procedere all’assunzione dei suddetti lavoratori rumeni e bulgari che rientrano nel settore dello spettacolo dovranno rispettare gli adempimenti previsti dalla normativa vigente in materia di lavoro effettuando le ordinarie comunicazioni ai Centri per l’Impiego ed ai competenti Enti previdenziali ed assistenziali.

19 dicembre 2006
Circolare n. 34 del 13 dicembre 2006

Pubblicata la Circolare n. 34 del 13 dicembre 2006 relativa alla procedura e modalità di rilascio del nulla osta al lavoro subordinato per i cittadini extra-comunitari nel settore dello spettacolo.