Vai direttamente ai contenuti della pagina

seguici su:

Cinque per mille - Anno 2010


Il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 23 aprile 2010, pubblicato sulla G.U. n. 131 dell’8 giugno 2010 - in vigore dall’8 giugno 2010, elenca i settori beneficiari, disciplina le modalità, i requisiti ed i termini per la presentazione delle domande di assegnazione delle quote del 5 per mille dell’Irpef per l’anno 2010, confermando quelli individuati  per l’anno 2009.

In particolare, all’art.11, comma 7 richiama il limite minimo di importo da erogare per ragioni di economicità fissato dall’art.25 della legge 27 dicembre 2002 n. 289, stabilendolo in 12 euro (valevole, pertanto, per tutte le erogazioni emesse dall’8 giugno 2010).

Introduce, inoltre, l’esclusione per i soggetti cessati al momento dell’erogazione (art. 11, comma 6). 

Il 28 dicembre 2012 l'Agenzia delle entrate ha pubblicato gli elenchi aggiornati degli ammessi e degli esclusi comprensivi dei soggetti che hanno usufruito delle proroghe (artt. 1 e 2 - DPCM 20 aprile 2012).

L'Agenzia delle entrate ha trasmesso gli elenchi relativi ai pagamenti dei soggetti con IBAN valido.

Gli elenchi pervenuti e lavorati sono consultabili nel sottostante collegamento "Elenco dei pagamenti effettuati".


Elenco dei pagamenti effettuati

 

Normativa di riferimento

  • D.P.C.M. del 23 aprile 2010 (disciplina per la modalità di presentazione della domanda di ammissione al 5 per mille dell’Irpef), pubblicato in G.U. n. 131 del 08 giugno 2010. 

  • Legge 22 maggio 2010, n. 73  (di conversione , con modificazioni, del decreto legge 25 marzo 2010 n. 40), art. 2, comma 4-novies – 4-quaterdecies.