seguici su:

Carta acquisti 

Che cos'è e a che cosa serve

 

La Carta acquisti è una normale carta di pagamento elettronico, simile a quelle già in circolazione e ampiamente diffuse nel nostro Paese. È stata introdotta con il Decreto Legge n. 112 del 2008 per offrire un sostegno alle persone meno abbienti negli acquisti di generi alimentari, prodotti farmaceutici e parafarmaceutici e per il pagamento delle bollette domestiche di luce e gas. La principale differenza è che con la Carta Acquisti le spese vengono addebitate, entro i limiti stabiliti dal programma, non al titolare della Carta, ma direttamente allo Stato e alle Regioni, e agli Enti territoriali che hanno erogato specifici contributi tramite il Programma.

La Carta Acquisti è completamente gratuita e funziona come una normale carta di pagamento elettronica, uguale a quelle che sono già in circolazione e ampiamente diffuse nel nostro Paese. Principale differenza è che con la Carta Acquisti le spese, invece che essere addebitate al titolare della Carta, sono addebitate e saldate direttamente dallo Stato. 

La Carta Acquisti vale 40 euro al mese e viene ricaricata ogni bimestre con 80 euro. La prima ricarica avviene al momento della presentazione della domanda, previa verifica dei requisiti.

La Carta potrà essere utilizzata per effettuare i propri acquisti in tutti i negozi alimentari abilitati al circuito Mastercard. Con la Carta si potranno anche avere sconti nei negozi convenzionati che sostengono il programma Carta Acquisti, si potrà accedere alla tariffa elettrica agevolata e si potranno acquistare prodotti farmaceutici e parafarmaceutici.

La Carta Acquisti viene concessa:

  • agli anziani di età superiore o uguale ai 65 anni; 

  • ai bambini di età inferiore ai 3 anni (in questo caso il Titolare della Carta è il genitore) che siano in possesso di particolari requisiti.

L'8 aprile 2014, con la pubblicazione del Decreto Interministeriale del 3 febbraio 2014, i benefici previsti dal programma Carta Acquisti sono stati estesi anche ai cittadini residenti di Stati membri dell'Unione europea ovvero familiari di cittadini italiani o di Stati membri dell'Unione europea non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, ovvero stranieri in possesso di permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo, ai sensi dell'art. 1, comma 216, della legge del 27 dicembre 2013, numero 147 (legge di stabilità 2014).

Se è interessato/a ad avere una Carta, verifichi il possesso dei requisiti e le modalità per ottenerla leggendo con attenzione le informazioni relative alla sua fascia di età, oppure andando alle Poste o all'INPS, dove otterrà tutte le informazioni  del caso. La Carta Acquisti si potrà richiedere negli Uffici Postali presentando il modulo di richiesta con la relativa documentazione.

E' attivo, inoltre, il servizio di comunicazione del saldo della Carta Acquisti tramite SMS: telefonando al numero verde Poste Italiane del programma Carta Acquisti 800.666.888 e seguendo le istruzioni della voce guida si potrà registrare il proprio numero di cellulare al quale sarà comunicato, tramite SMS, l’importo di ogni nuovo accredito o di ogni acquisto effettuato con la carta. Inoltre chiamando gratuitamente il numero verde 800.130.640, dal numero di cellulare registrato, si potrà ricevere un SMS che comunicherà immediatamente il saldo disponibile sulla carta.

Per ulteriori informazioni:

• numero verde Poste Italiane 800.666.888
• numero verde Inps 803-164  

Per bloccare la carta:

• numero verde 800.902.122

Per le simulazioni del calcolo dell’ISEE:

vai al sito dell'Inps


Normativa

Scheda di sintesi
Aggiornamenti novembre 2009
Esempi di situazione economica dei cittadini
Modalità di adesione degli enti locali

Sei un negoziante? Come fare per convenzionarsi

Dona al Fondo Carta Acquisti

Link d'interesse:

Ministero dell'Economia e delle Finanze
INPS
Poste Italiane