seguici su:

 

Linee di indirizzo 2015 per la presentazione di progetti sperimentali di volontariato

finanziati con il Fondo Nazionale per il volontariato

 

L'ufficio Centrale di Bilancio e la Corte dei Conti hanno registrato il Decreto Direttoriale di approvazione, di autorizzazione e di impegno del 21 dicembre 2015, concernente la graduatoria dei progetti sperimentali di volontariato ammessi a contributo per l'annualità 2015.

Sono stati ammessi a contributo n. 79 progetti sperimentali e innovativi di volontariato, per un importo complessivo di euro 1.997.593,60, secondo l'ordine risultante dalla graduatoria redatta dalla Commissione esaminatrice e approvata dall'Osservatorio Nazionale per il Volontariato.

Le organizzazioni di volontariato ammesse a contribuito riceveranno attraverso la piattaforma www.direttiva266.it  la comunicazione formale dell'esito positivo della valutazione e dovranno procedere, entro il termine di 20 giorni dalla di lettura della medesima comunicazione, ad inviare - attraverso la suddetta piattaforma - la documentazione indicata al punto 9.1 delle Linee di Indirizzo Anno 2015.    

 

________________________________________

 

Sono state adottate le linee indirizzo per l’annualità 2015 per la presentazione di progetti sperimentali di volontariato di cui all'articolo 12, comma 1, lettera d), della legge n. 266 del 1991, finanziati con il Fondo per il volontariato. Le Linee di indirizzo sono finalizzate alla presentazione di progetti sperimentali ed innovativi di volontariato, da parte di organizzazioni di volontariato legalmente costituite da almeno due anni e regolarmente iscritte nei registri regionali e provinciali del volontariato.

Anche per il 2015 ai contributi per la realizzazione delle proposte progettuali sono destinati 2.000.000,00 di euro, che saranno disponibili una volta completato l'iter per la riassegnazione, ai rispettivi capitoli di bilancio del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, delle risorse finanziarie derivanti dal riparto del Fondo nazionale per le politiche sociali per l'anno 2015. Le Linee di indirizzo sono state trasmesse agli Organi di controllo per le verifiche di competenza.

La richiesta di contributo, il progetto descrittivo, il piano economico e il Patto di integrità (contenuti nel formulario allegato alle Linee di indirizzo) devono essere compilati ed inviati al Ministero del lavoro e delle politiche sociali – Direzione generale del terzo settore e della responsabilità sociale delle imprese, esclusivamente attraverso la piattaforma informatica messa a disposizione dal Ministero all'indirizzo: www.direttiva266.it, entro le ore 12:00 del 21 settembre 2015.
Le organizzazioni di volontariato che non siano già registrate sulla piattaforma informatica potranno effettuare la registrazione entro le ore 12:00 del 18 settembre 2015.
Per consentire il necessario aggiornamento tecnico, la piattaforma informatica dedicata alla presentazione dei progetti sarà attiva a partire dalle ore 12:00 del 14 agosto 2015.

 

Le principali novità contenute nelle Linee di indirizzo per il 2015:

  • Alla domanda di contributo dovrà essere allegato il Patto di integrità, di cui all'articolo 1, comma 17, della legge 6 novembre 2012, n. 190.
  • Sono stati meglio specificati alcuni Ambiti d'azione (punto 6.1): 1) promozione della cultura del volontariato, in particolare tra i giovani; 2) accoglienza e reinserimento sociale di soggetti svantaggiati, anche con riferimento ai migranti, profughi e rifugiati; 3) fragilità, marginalità ed esclusione sociale; 4) tutela, sviluppo e valorizzazione dei beni comuni; 5) prevenzione e contrasto delle dipendenze, inclusa la ludopatia.
  • E' stato elevato a 50/100 il punteggio minimo che i progetti dovranno conseguire per risultare ammissibili al contributo (nei limiti delle risorse complessivamente disponibili).

Anche per l'anno 2015 i progetti sperimentali proposti a seguito delle Linee di indirizzo potranno prevedere il coinvolgimento attivo dei soggetti che beneficiano di prestazioni di sostegno in attività di utilità sociale, in attuazione della misura sperimentale #diamociunamano.

 

Allegati
Allegato 1a) - Formulario di presentazione delle proposte progettuali (richiesta di contributo, progetto descrittivo, piano economico)
Allegato 1b) - Patto d’Integrità

Per ulteriori informazioni:
Direzione generale del terzo settore e della
responsabilità sociale delle imprese
Divisione III
Tel. 06.4683.4046 - 4091
e-mail: direttiva266@lavoro.gov.it