Ufficio Consigliera Nazionale Parità Ufficio Consigliera Nazionale Parità
  • In Evidenza
  • 08/07/2011
  • Lavoro: Osservatorio Nazionale sulla contrattazione di genere, presentati i dati

(AGENPARL) - Roma, 07 lug
Oggi presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali la Consigliera Nazionale di Parità Alessandra Servidori e il Capo di Gabinetto Cons. Caro Lucrezio Monticelli hanno illustrato alle parti sociali i risultati del lavoro svolto dall'ufficio della Consigliera Nazionale di Parità in attuazione dell'avviso comune "Azioni a sostegno delle Politiche di conciliazione tra famiglia e lavoro" firmato il 7 marzo e della documentazione raccolta nell'Osservatorio sulla contrattazione decentrata e sulle prassi in materia di conciliazione fra tempi di vita e di lavoro della Consigliera Nazionale di Parità.
I documenti esaminati - organizzati in maniera sistematica secondo gli 8 ambiti dell'avviso comune e raccolti entro i 90 giorni stabiliti - sono 1334; le azioni individuate sono: 174 su orario di lavoro, 153 su lavoro a tempo parziale, 110 su telelavoro, 79 su permessi, 149 su rientro dalla maternità, 296 su welfare aziendale, 18 su criteri di valutazione della produttività, 36 su congedi parentali. I documenti sono stati distinti anche in contrattazione nazionale, territoriale, aziendale e prassi; in settore pubblico e privato. All'incontro hanno partecipato rappresentanti del Ministero del Lavoro, del Ministero delle Pari Opportunità, del Dipartimento della Famiglia, del Dipartimento Funzione Pubblica e delle principali sigle sindacali e datoriali. "Siamo molto soddisfatti del risultato raggiunto- dice Alessandra Servidori Consigliera Nazionale di Parità- che ci consente di mettere in luce le buone pratiche derivanti dalla contrattazione di secondo livello - e non solo- , realizzate dalle aziende pubbliche e private per la conciliazione dei tempi di vita e lavoro. Con un intenso lavoro di squadra siamo riusciti a realizzare, nei termini fissati dall'Avviso comune, un obiettivo importante che andrà a sostenere tutti gli operatori del mercato del lavoro e l'occupazione femminile".

ADN0959 3 ECO 0 ADN ECO NAZ
LAVORO: SERVIDORI, SODDISFATTI DI RISULTATI AZIONI POLITICHE CONCILIAZIONE

Roma, 7 lug. (Adnkronos/Labitalia)
"Siamo molto soddisfatti del risultato raggiunto, che ci consente di mettere in luce le buone pratiche derivanti dalla contrattazione di secondo livello, e non solo, realizzate dalle aziende pubbliche e private per la conciliazione dei tempi di vita e lavoro. Con un intenso lavoro di squadra siamo riusciti a realizzare, nei termini fissati dall'Avviso comune, un obiettivo importante che andrà a sostenere tutti gli operatori del mercato del lavoro e l'occupazione femminile". Lo afferma Alessandra Servidori, consigliera nazionale di parità.
Oggi, infatti, Servidori ha presentato alle parti sociali, presso il ministero del Lavoro, insieme al capo di gabinetto, Caro Lucrezio Monticelli, i risultati dell'attivita' svolta dall'ufficio della consigliera nazionale di parita' in attuazione dell'avviso comune 'Azioni a sostegno delle politiche di conciliazione tra famiglia e lavoro', firmato il 7 marzo e della documentazione raccoltanell'Osservatorio sulla contrattazione decentrata e sulle prassi in materia di conciliazione fra tempi di vita e di lavoro della consigliera nazionale di parita'.

(Adnkronos/Labitalia)
LAVORO: SERVIDORI, SODDISFATTI DI RISULTATI AZIONI POLITICHE CONCILIAZIONE (2)

"I documenti esaminati, organizzati in maniera sistematica secondo gli 8 ambiti dell'avviso comune e raccolti entro i 90 giorni stabiliti, sono 1.334; le azioni individuate sono: 174 su orario di lavoro, 153 su lavoro a tempo parziale, 110 su telelavoro,7 9 su permessi, 149 su rientro dalla maternita', 296 su welfare aziendale, 18 su criteri di valutazione della produttivita', 36 su congedi parentali". I documenti sono stati distinti anche in contrattazione nazionale, territoriale, aziendale e prassi; in settore pubblico e privato. All'incontro hanno partecipato rappresentanti del ministero del Lavoro, del ministero delle Pari Opportunita', del dipartimento della Famiglia, del dipartimento Funzione Pubblica e delle principali sigle sindacali e datoriali.


.