Ufficio Consigliera Nazionale Parità Ufficio Consigliera Nazionale Parità
  • In Evidenza
  • 04/02/2016
  • Un passo avanti verso l'obiettivo del riequilibrio della rappresentanza democratica

 

Il Parlamento ha approvato oggi, in via definitiva, puntualizzazioni di maggiore cogenza sui principi di attuazione di parità tra uomini e donne nell'accesso alle cariche elettive, che le Regioni devono rispettare nella scrittura delle loro leggi elettorali.

La novità è che la legge entra nel merito di possibili ipotesi e dà concrete indicazioni di misure adottabili:

- Il rispetto della percentuale del 40% del sesso sottorappresentato nelle liste elettorali, ma soprattutto la   doppia preferenza di genere così come è già stato sperimentato con un certo successo, nelle elezioni per i consigli comunali.

- Nel caso di liste bloccate l'alternanza uomo donna.

- Nel caso di collegi uninominali il rispetto del 40% per il sesso sottorappresentato.

Ora tocca alle Regioni recepire la puntualità della nuova norma.

 

Francesca Bagni Cipriani

Consigliera di parità Nazionale

.