Vai direttamente ai contenuti della pagina

notizie

​20 gennaio 2016

 

Incontri istituzionali

Incontrati nella giornata del 19 gennaio 2016 il neo nominato Questore di Prato, dr. Paolo Rossi e il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza, dr. Amedeo Farruggio

 


Il Direttore della DTL di Prato Olivieri Pennesi dà notizia che, nella giornata del 19 gennaio 2016, nel quadro dei costanti e proficui rapporti tra le istituzioni del territorio, si sono tenuti due specifici incontri di lavoro.

Il primo incontro con il neo nominato Questore di Prato, dr. Paolo Rossi, insediatosi lo scorso 1° Gennaio 2016. Il secondo incontro, della giornata, si è avuto con il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza, dr. Amedeo Farruggio.

Il Direttore della DTL, coadiuvato dal responsabile dell'aerea Vigilanza di sede, ha inteso affrontare, anche in considerazione del fatto che i due interlocutori istituzionali sono stati solo di recente posti a capo delle rispettive Amministrazioni, della provincia Pratese, le questioni attinenti, in particolar modo, modalità ed ambiti di intervento relativamente ai pertinenti e rispettivi compiti istituzionali.

Più precisamente si è convenuto sulle azioni da svolgersi, in modalità interforze, e sul necessario momento decisorio congiunto per calendarizzare, d'intesa, con sufficiente anticipo, gli interventi sul campo, onde prevenire difficoltà organizzative e funzionali, in modo particolare riguardanti il Servizio immigrazione, della Questura di Prato, per l'eventuale "presa in carico" di lavoratori extracomunitari cosiddetti clandestini e per la loro corretta gestione amministrativa.

Si è, altresì, concordato, con il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza, un possibile iniziale programma trimestrale di interventi congiunti tra DTL Ispettorato Lavoro e GdF da realizzarsi, appunto, nella prima parte dell'anno 2016, in giornate ed orari proficui, al fine di aggredire e contrastare, ulteriormente, il fenomeno del lavoro nero, dell'illegalità e dell'evasione fiscale e previdenziale, nel denominato settore dei "Pronto Moda" a conduzione di etnia cinese, presente nel distretto produttivo e commerciale del "tessile pratese".

I suddetti tavoli di lavoro si sono sostanziati anche sulla scorta di esigenze di confronto e dialogo perorate dal Prefetto di Prato sempre più impegnato nell'incentivare tale metodo di lavoro, rivelatosi particolarmente efficace in questo territorio.

Ufficio stampa DTL di Prato