Vai direttamente ai contenuti della pagina

notizie

​11 marzo 2016

 

DTL Prato – Dimissioni volontarie lavoratori

Nuova procedura telematica

 

A seguito delle riforme introdotte con il "Jobs Act" le dimissioni volontarie e la risoluzione consensuale del rapporto di lavoro dovranno essere effettuate in modalità esclusivamente telematiche.

La nuova disciplina è stata introdotta dall'art. 26 del decreto legislativo 151/2015 ed è divenuta operativa a seguito del Decreto Ministeriale del 15 dicembre 2015.che definisce i dati contenuti nel modulo per le dimissioni e la risoluzione consensuale del rapporto di lavoro e la loro revoca.

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con la Circolare n. 12 del 4 marzo 2016, ha fornito i primi chiarimenti sulla nuova procedura telematica, che sarà in vigore dal 12 marzo 2016.

Le finalità e le procedure illustrate dalla circolare riguardano tutti i lavoratori subordinati del settore privato, mentre la disciplina non si applica:

  • ai lavoratori del settore marittimo e del pubblico impiego;
  • ai recessi effettuati durante il periodo di prova;
  • ai casi di dimissioni o risoluzioni consensuali del rapporto di lavoro presentate da lavoratrici in gravidanza o nel corso dei primi tre anni di vita del bambino;
  • ai rapporti di lavoro domestico e nei casi in cui il recesso interviene nelle sedi c.d. "protette" (art.26, comma 7, D.Lgs. 151/2015)
  • ai rapporti di lavoro alle dipendenze delle Pubbliche Amministrazioni.

Il lavoratore può:

  • inviare il nuovo modulo autonomamente tramite il sito del Ministero del Lavoro sul  portale www.cliclavoro.gov.it, previa registrazione e possesso del codice personale INPS (PIN INPS);

    rivolgersi ad un soggetto abilitato (patronato, organizzazione sindacale, ente bilaterale, commissioni di certificazione) che avrà il compito di compilare il modulo e curarne la successiva trasmissione.

    Gli utenti hanno a disposizione un servizio di supporto, tramite la casella di posta dimissionivolontarie@lavoro.gov.it, a cui potranno essere indirizzati eventuali quesiti inerenti la procedura.

Per ulteriori chiarimenti: